Indirizzo “Chimica, Materiali e Biotecnologie”

LOGO CHIMICA

Il Diplomato in “Chimica, Materiali e Biotecnologie

CHIMICA

Ha competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi strumentali chimico-biologiche, nei processi di produzione, in relazione alle esigenze delle realtà territoriali enel pieno rispetto della salute e dell’ambiente negli ambiti chimico, merceologico, biologico e microbiologico, farmaceutico, tintorio e conciario e nel settore agroalimentare.

 

Ha competenze nel settore della prevenzione e della gestione di situazioni a rischio ambientale e sanitario

 

 

È in grado di collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, nella gestione e nel controllo dei processi, nella gestione e manutenzione di impianti chimici, tecnologici e biotecnologici, partecipando alla risoluzione delle problematiche relative agli stessi; ha competenze per l’analisi e il controllo dei reflui, nel rispetto delle normative per la tutela ambientale

 

 

Sa integrare competenze di chimica, di biologia e microbiologia, di impianti e di processi chimici e biotecnologici, di organizzazione e automazione industriale, per contribuire all’innovazione dei processi e delle relative procedure di gestione e di controllo, per il sistematico adeguamento tecnologico e organizzativo delle imprese

 

 

Riesce ad applicare i principi e gli strumenti in merito alla gestione della sicurezza degli ambienti di lavoro, del miglioramento della qualità dei prodotti, dei processi e dei servizi

 

 

Collabora nella pianificazione, gestione e controllo delle strumentazioni di laboratorio di analisi e nello sviluppo del processo e del prodotto

 

 

Verifica la corrispondenza del prodotto alle specifiche dichiarate, applicando le procedure e i protocolli dell’area di competenza; controllare il ciclo di produzione utilizzando software dedicati, sia alle tecniche di analisi di laboratorio sia al controllo e gestione degli impianti

 

IMG 5904 acqua 4 biomonitoraggio pian di novello 2019

 

È consapevole delle potenzialità e dei limiti delle tecnologie nel contesto culturale e sociale in cui sono applicate.

Il percorso di studi nel complesso prevede una formazione, a partire da solide basi di chimica, fisica, biologia e matematica, che pone il diplomato in grado di utilizzare le tecnologie del settore per realizzare prodotti negli ambiti chimico, merceologico, biologico, farmaceutico conferendo al diplomato anche un’ottima preparazione teorica nelle discipline scientifiche necessaria per affrontare con successo i percorsi universitari nelle molteplici Facoltà scientifiche.

acq 2

FOTO CAPUTO 1ambiente 3

 

Sono previste le articolazioni “Biotecnologie ambientali” e “Chimica e materiali” nelle quali il profilo viene orientato e declinato.

Nell’articolazione “Biotecnologie ambientali” vengono identificate, acquisite e approfondite le competenze relative alle metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biochimici e microbiologici, allo studio dell’ambiente, degli ecosistemi, della genetica e delle biotecnologie, al governo e controllo di progetti, processi e attività, nel rispetto delle normative sulla protezione ambientale e sulla sicurezza degli ambienti di vita e di lavoro,Vengono inoltre studiate ed approfondite le interazioni fra sistemi energetici e ambiente, specialmente riferite all’impatto ambientale degli impianti e alle relative emissioni inquinanti.

Nell’articolazione “Chimica e materiali” vengono identificate, acquisite e approfondite, nelle attività di laboratorio, le competenze relative alle metodiche per la preparazione e per la caratterizzazione dei sistemi chimici, all’elaborazione, realizzazione e controllo di progetti chimici e biotecnologici e alla progettazione, gestione e controllo di impianti chimici.

E’ consultabile al link:

https://sites.google.com/studenti-ittfedifermi.edu.it/orientamentobiotecnologie/home

potete trovare ulteriori informazioni interessanti ed utili e visonare alcuni viedo preparati dai nostri ragaazi ormai già diplomati che riprendono alcuni momenti di attività laboratoriale.