“Un albero per il futuro” e “l’albero di Falcone” – classi 3° CHA e 4°CHA

Le classi 3°CHA e 4°CHA, con la docente di microbiologia e biotecnologie ambientali prof.ssa Roberta Incerpi, hanno aderito al progetto “un albero per il futuro” – Crea un bosco diffuso con il Ministero della Transizione Ecologica e i Carabinieri della Biodiversità e contemporaneamente al progetto speciale “albero di Falcone”.
Il progetto si propone di coinvolgere gli studenti in un percorso TRIENNALE che, grazie agli esperti del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità appartenenti al Reparto territorialmente di Pistoia, andrà a far conoscere le RISERVE NATURALI DELLO STATO E FORESTE DEMANIALI, a far scoprire gli habitat naturali più vicini al proprio territorio, a far acquisire/potenziare i valori del rispetto dell’ambiente e far comprendere il ruolo che ognuno di noi ha per la salvaguardia della natura. Il progetto prevede la messa a dimora e la successiva cura di piccoli alberi e specie vegetali autoctone nello spazio verde prospiciente il plesso Fermi che andranno a sommarsi a tutti gli alberi piantumati da altre scuole in tutta Italia in modo da creare un grande “bosco diffuso”. Inoltre sarà consegnata agli alunni una talea ottenuta dall’albero simbolo dell’impegno verso lo Stato e la lotta alle mafie: l’Albero del giudice Giovanni Falcone, il Ficus macrophillacolumnarismagnoleides che cresce nei pressi della casa del giudice assassinato nel 1992 dalla mafia.
La presenza dell’Albero di Falcone concorrerà a sensibilizzare i ragazzi al tema dell’impegno sociale ma anche all’importanza della salvaguardia ambientale.
di seguito alcuen foto del materiale informativo fornito per adesso dagli esperti del Raggruppamento Carabinieri Forestali Biodiversità di Pistoia:

IMG 20220506 164636
bty
IMG 20220506 164754
bmd
IMG 20220506 165044
bmd